Come fare i bavaglini handmade

In questi giorni sono tornata al mio primo amore, i bavaglini per bambini! E’ la prima cosa che ho iniziato a cucire, ne ho fatti a decine e decine per i miei bimbi, per le amiche e per fare pratica ed imparare.

Desideravo creare per i miei bambini qualcosa di speciale fatto da me ed avevo la necessità di avere qualcosa di pratico, robusto e carino che mi semplificasse la vita… coi bambini piccoli ogni aiuto è il benvenuto!

Quelli che hanno superato il mio esame di mamma in cerca di soluzioni per non complicarsi la vita sono così:

100% cotone; io uso quasi esclusivamente il cotone americano, che acquisto direttamente dagli Stati Uniti. Della varietà di colori e fantasie non c’è neanche bisogno di parlare, l’offerta è talmente ampia e il problema semmai è l’imbarazzo della scelta!

L’importante, per me, è la qualità del tessuto, oltre alla scelta della fantasia. Ovviamente non pretendo che un bavaglino mi duri in eterno, ma come mamma super indaffarata devo poter contare sul fatto che in lavatrice la stoffa non stingerà e/o colorerà altri indumenti, né si restringerà, sapendo bene che un bavaglino va in lavatrice un giorno ogni due!

Spugna super assorbente: sapete che alcune macchie che i miei bambini hanno fatto su vestiti loro e miei sono state impossibili da rimuovere? Se vogliamo puntualizzare, questo di solito non capita mai quando indossi vecchie t-shirt ma più facilmente quell’unica volta che ti impegni per indossare qualcosa di carino dopo settimane. I miei cuccioli mi hanno messo a dura prova con macchie di latte e prime pappe di ogni colore e poi con la saliva durante la dentizione.

Ho risolto piuttosto bene utilizzando la spugna per il retro del mio bavaglino handmade. E’ super assorbente, ovvio, e crea un’ottima barriera tra la macchia ed il vestito o la tutina; tiene il bimbo asciutto e, cosa per me non meno importante, la puoi buttare il lavatrice più o meno a qualsiasi temperatura senza fa danni.

Avevo provato ad usare il cotone stampato sia sul davanti che sul retro del bavaglino, senza spugna in mezzo, ma il risultato non è stato soddisfacente, troppo leggero.

Bottoncini a pressione: chiudo i miei bavaglini quasi sempre con i bottoncini di plastica a pressione, quelli colorati. Non uso quasi mai il velcro perchè bisogna stare attenti che non rovini gli altri indumenti, sia addosso che in lavatrice, e mi sembra un’inutile complicazione.

A volte uso il nastro, ma solo per quei bavaglini con una forma che rendono impossibile l’uso dei bottoncini, tipo questo:

Per quanto riguarda la personalizzazione, come dico sempre, non c’è limite alla fantasia: se volete dare il vostro tocco personale potete aggiungere un’applicazione, dei bottoncini colorati, un piccolo ricamo, delle ruches (come in quello bianco e rosso in foto), fare un patchwork di tessuti…

Qui ad esempio ho usato due stoffe diverse, e su quella neutra ho ricamato la sagoma di un coniglietto, primaverile e pasquale!

Trovate tutto nel mio negozietto Etsy The Orange Dandelion

Buoni lavori!!

Giorgia

Leave a Reply