S. Nicolò è passato!

Ieri è passato S. Nicolò a portare i doni ai bambini!!

Nella notte del 6 dicembre, quando tutti sono a letto, questo vecchino con il suo asinello passa di casa in casa a lasciare un sacco con tanti regali. I bambini, prima di andare a dormire, gli avevano preparato un vassoietto con dei biscotti e dei cioccolatini, e una carota per l’asinello, e S. Nicolò si ricorda sempre di lasciare un bigliettino ringraziandoli del pensiero.

L’anno scorso il cucciolo di casa era ancora piccolo per rendersi conto, ma quest’anno è stata tutta un’altra storia!
Si è svegliato col sorriso, come di consueto, ed è corso in soggiorno tutto pimpante; quando ha visto i regali e’ rimasto letteralmente senza parole per qualche momento, poi è corso su e giù per tutta casa annunciando che “è passato! è passato!” e infine a chiamare la sorella che era ancora addormentata.

Difficilmente scorderò la felicità che ho visto sul viso del mio bambino. E non dico solo per il regalo che ha ricevuto, che era ciò che desiderava, ma intendo quella genuina felicità, quella sincera meraviglia nel constatare che questo vecchino era passato anche da noi, proprio da noi.

Poi S. Nicolò è passato anche in asilo, i bambini l’hanno intravisto dalle vetrate, e quando sono andata a prenderlo, Matteo era ancora più felice! Lungo la strada dall’asilo a casa, ha raccontato a tutti (edicolante, passanti, autista del bus…) che aveva visto S. Nicolò e si informava se era passato anche da loro. L’espressione della felicità. Potrei chiedere di meglio?

Oltre che con i doni portati da S. Nicolò, abbiamo giocato con cartoncini, palline di feltro e colla per fare un po’ di bigliettini per i regali di Natale.

Come vi avevo già raccontato, sono una frana coi pacchetti, così cerco almeno di fare bene con i bigliettini!

Buoni lavori!

A domani,

G.

 

Leave a Reply